Nel sistema dei controlli delineato dal D.Lgs. 30 Luglio 1999 n. 286, quello della regolarità dell’azione amministrativa ha trovato una minima attuazione, forse perché negli ultimi anni l’attenzione si è spostata più verso i risultati che verso le procedure.

E’ però evidente che, se gli obiettivi vengono raggiunti al di fuori di un sistema di regole, i risultati sono compromessi e ingenerano una ulteriore sfiducia dei cittadini e delle imprese nella Pubblica Amministrazione.

 
Il passaggio delle competenze di spesa da organi collegiali (giunta e consiglio) a soggetti monocratici (dirigenti), pur positivo sotto il versante della velocizzazione delle procedure, ha annullato la fase della discussione e del confronto nella quale è insito un momento di autocontrollo.  Oggi la maggior parte delle decisioni di spesa viene presa attraverso determine dirigenziali, con conseguenti possibili responsabilità per omissioni o culpa in vigilando per gli organi di vertice ed in particolare gli Organi di Governo, i Direttori Generali ed i Segretari, che possono trovarsi comunque a rispondere delle attività della struttura.

Per fronteggiare queste problematicità, PROMO P.A. Fondazione ha attivato, tra i progetti per la pubblica amministrazione, un progetto per l'introduzione dell'auditing amministrativo interno sulle determinazioni dirigenziali.
 

Nel corso del Progetto, PROMO P.A. affianca l'Ente nella definizione, personalizzazione, attivazione, comunicazione alla struttura, del modello di auditing amministrativo sviluppato dalla Fondazione, che, in modo trasparente e nell’interesse di tutti, aiuti a tenere l’azione amministrativa in zone di sicurezza rispetto ad errori o irregolarità fonte di responsabilità per i dirigenti e per gli amministratori.
 
 
Progetto di fattibilità per la realizzazione di un sistema territoriale di controllo di regolarità amministrativa altsulle determinazioni dirigenziali degli Enti Locali, attraverso la metodologia dell'auditing amministrativo interno.
altProgetto cofinanziato dalla Regione Toscana nell'ambito del Programma POR CREO 2007-2013
 
 
 
 
 
 
 
La Comunità Virtuale dei Controlli Interni
alt
 
E' un progetto nato nell'ottobre 1999 a chiusura dei lavori del convegno nazionale promosso dalla Provincia di Lucca sul tema “Pianificazione, valutazione e controlli nel nuovo modello di governo locale” che aveva riunito insieme, responsabili delle funzioni di controllo nelle Pubbliche amministrazioni, esperti, associazioni professionali, operatori del settore e del mondo universitario.